Pierra Menta 2017 Day Three

Splende il sole sopra il popolo dello skialp impegnato nella terza tappa di Pierra Menta. In gara, oltre alle categorie assolute, anche quelle giovanili. Il presente e il futuro della disciplina si sono confrontati su percorsi tecnici, aerei e muscolari. Si sono inerpicati su ascese tutte in traccia, per poi catapultarsi in funamboliche discese. Il tutto con una neve crostosa che ha messo a dura prova gambe e materiali.
 
In partenza, subito il primo colpo di scena. I “Red Bull Boy” Palzer e Bonnet non sono al via. Lo svizzero ha infatti dovuto alzare bandiera bianca per un problema al ginocchio. In gara, il secondo. Proprio come ieri  il team dell’Esercito Boscacci-Maguet  ha dovuto nuovamente fare i conti con problemi di materiali. Secondi nelle parti più alte della gara, i due hanno poi pagato dazio e battagliato per mantenere la terza posizione nel ranking.  
 
Al traguardo, tre su tre per il dream team Damiano Lenzi- Matteo Eydallin che ora vantano un vantaggio in classifica generale di 11’15”. Quarti oggi, dopo un dritto di Jornet nell’ultima discesa, ma sempre secondi in classifica generale restano Kilian Jornet e Alexis Sevennec.  Terzo posto assoluto e terzo in classifica per Michele Boscacci e  Nadir Maguet. Grandi protagonisti in questa 32ª Pierra Menta sono pure  la coppia Valentine Favre –Filippo Barazzuol, secondi di tappa e quarti in generale.
 
Nessuna sorpresa nella gara in rosa. Emelie Forsberg - Laetitia Roux hanno praticamente ipotecato il sigillo finale:  8’ sulle svizzere Fiechter e Pont Combe. Terza piazza per le iridate team 2017 Axelle Mollaret - Lorna Bonnel.
 
Come anticipato, la giornata del venerdì ha segnato l’ingresso anche delle categorie cadetti – junior. Per loro tracciati sempre molto, molto alpinistici, ma  differenti a seconda dell’età. In classifica juniores da segnalare il successo delle transalpine Cèlia Perillart Pessey – Marie Pollet Villard. Secondo posto per le italiane Melanie Ploner – Giorgia Felicetti, mentre sul gradino più basso sono salite Florance Buchs – Mallaurie Mattana. Al maschile vincono la prima tappa Stefan Knopf – Maximilien Drion. Molto bene anche Eddy Bouvet – Thibault Ansalmet e Arthur Blanc – Ellmenreich Babtiste.
 
Tra i cadetti Aurelien Gay – Léo Besson vincono su Kilian Granger – Maxime Trombert e Mirko Sanelli – Alessandro Gadola. Al femminile Madaline Paillard e Fanny Muffat hanno invece avuto la meglio su Charlotte Iratzoquy – Clemence David e Aurelie Avanturier – Anna Folini.