Matteo Eydallin, Damiano Lenzi, Laetitia Roux & Mireia Mir˛ di nuovo sul gradino pi¨ alto

Di nuovo vincitori del circuito scialpinistico più bello. Vi sono gare mitiche, gare che sanno stregare gli atleti, il popolo dello skialp e tutti coloro che amano il mondo della montagna. Queste sono le gare di La Grande Course, questo è il Mezzalama che ha calato il sipario sul circuito 2015. Per questi appuntamenti mitici ti alleni un anno intero.

Per questi appuntamenti mitici ti alzi nel cuore della notte, metti le pelli, sfidi le intemperie e sali in quota a tifare i tuoi beniamini. Poco in porta se il meteo è instabile. Poco importa se in partenza piove a dirotto o in vetta impazza la tormenta. Per queste gare bisogna partire. In campo vi sono, campioni, amici, eroi che si sono messi in gioco indossando un pettorale per affrontare qualcosa come 45 chilometri con salite per 3500 metri di dislivello.  Poi quando il meteo ti grazia regalandoti scorci d’alta quota mozzafiato, allora realizzi che ne è valsa davvero la pena.   

Tanto freddo, tanto sole, neve da urlo e grandi emozioni. Come quelle che ci hanno regalato i ragazzi del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur Matteo Eydallin (terzo successo al Mezzalama), Michele Boscacci e  Damiano Lenzi. Vittoria a sorpresa tra le donne del team esordiente di Emelie Forsberg (Svezia), Axelle Mollaret (Francia) e Jennifer Fiechter (Svizzera) che hanno tallonato le favorite Laetitia Roux (Francia), Mireia Mirò Varela (Spagna) e Severine Pont Combe (Svizzera) per poi superarle sul Naso del Lyskamm. Quasi 800 gli atleti in gara, per 260 cordate di 22 nazioni. Dodici i team femminili.

Classifica Grande Course Maschile

Classifica Grande Course Femminile

mezzalama2
mezzalama1