L’avventura 2016 ricomincia dal Beaufortain francese

Pronti, attenti… Via. Giusto il tempo di lasciarsi alle spalle questa calda estate 2015 e già sui social appaiono le immagini dei nostri eroi impegnati con sci e pelli di foca a macinare metri in vista di una stagione che si preannuncia lunga e combattuta come la precedente e forse anche più.
Prima di focalizzare l’attenzione su calendari e obiettivi, il popolo de La Grande Course ha però voluto riconoscere il giusto tributo ai migliori interpreti della terza edizione. Una terza edizione cominciata sulle nevi del Beaufortain e conclusasi con il Trofeo Mezzalama più duro di sempre. Una terza edizione vissuta nel segno di due binomi inarrivabili, fortissimi, invincibili. Sempre primi in ogni tappa, gli alpini Damiano Lenzi – Matteo Eydallin & le inossidabili Laetitia Roux – Mireia Mirò, hanno legittimato a suon di ori una leadership mai in discussione. Loro quindi sul gradino più alto del ranking finale e nell’albo d’oro del circuito più bello, quello che racchiude le classiche più prestigiose del vecchio continente. Classifica alla mano, degno di nota il terzo posto maschile centrato dall’emergente Michele Boscacci (Cs Esercito), il 4° del suo compagno di club e di gare Robert Antonioli e il quinto ex equo dei transalpini Xavier Gachet – William Bon Mardion.
Al femminile dietro le regine de La Grande Course Mireia Mirò – Laetitia Roux (prime ex equo) si è piazzata terza la fortissima Axelle Mollaret  insieme alla polivalente Emelie Forsberg. 5ª l’iberica Marta Riba.

GC foto1